I visoni da compagnia: è possibile tenerli in casa e farli convivere con i nostri animali domestici?

Abbiamo chiesto ad Elisa, amica di UnFurettoInFamiglia, di parlarci dei visoni da compagnia, animali che stanno prendendo piede anche in Italia ma che spesso non vengono gestiti come si dovrebbe: spesso infatti non ci si rende conto di cosa significhi avere un visone da compagnia.

Prima di analizzare tutti i pro e i contro, mi introduco molto velocemente, per non togliere spazio all’argomento principale. Mi chiamo Elisa e gestisco, insieme al mio ragazzo Davide e al mio amico veterinario Andrea, un piccolo allevamento amatoriale di furetti  “La Rosa d’Inverno”. Possiedo il furetto come animale da compagnia da più di 10 anni, sebbene le prime cucciolate nate in allevamento siano arrivate solo nel 2009, con l’unico scopo di selezionare linee di sangue valide e furetti più longevi. Nel 2012 è arrivato il mio primo visone da compagnia, Rufus. L’arrivo è stato un fuori programma, in quanto mi ero precedentemente informata sul visone, arrivando alla conclusione che fosse impossibile (o quantomeno estremamente difficile) tenere un animale selvatico di questo genere. L’anno dopo, però, è arrivata anche Mirtilla e con lei la prima cucciolata di visoni provenienti da due generazioni “domestiche”.

visone

Rufus e Mirtilla sono due visoni americani da “compagnia”, presi in allevamento da pelliccia. Da qui in avanti parlerò di “visone” facendo riferimento esclusivamente al visone americano, considerando che il visone europeo è invece in via d’estinzione e pertanto non detenibile. I visoni, a differenza dei furetti, non sono animali domestici, anche se dopo un lungo training e molta fatica, possono adattarsi alla vita in famiglia (ma difficilmente in casa o appartamento!). Sono assolutamente sconsigliati a famiglie con bambini e persone alle prime esperienze, in quanto per natura sono molto mordaci e se gestiti in maniera scorretta possono diventare potenzialmente pericolosi anche per il proprietario. Nei primi mesi di vita è importantissimo il contatto fisico e non andrebbero lasciati mai da soli per più di 2-3 ore al giorno. Nonostante questo e nonostante la socializzazione, non è comunque detto che diventino animali socievoli.

Essendo animali semiacquatici, inoltre, necessitano di acqua per nuotare, anche per regolare la loro temperatura corporea.
mirtilla3
I fabbisogni energetici dei mustelidi in genere sono di circa di 250 kcal/kg e aumentano in lattazione e gravidanza. La proteina deve essere dal 32 al 38%; i grassi 20-30%; Ca 0.6-0.8%; P 0.4% Aminoacido essenziale:ARGININA. Vit. B-carotene.
Pochi mangimi commerciali hanno queste caratteristiche.
Ritengo che l’ideale sia una dieta casalinga che avendo pochi ingredienti nel caso dei mustelidi è anche piuttosto facile da fare. Una dieta varia nel visone è ancor più importante che nel furetto. Si possono utilizzare vari tipi di carne cruda, il pesce va bene crudo ma nel dubbio andrebbe scottato per evitare rischi di tiaminasi (deficit di vitamina B1). Per quanto riguarda l’uovo, il rosso può essere dato crudo, mentre il bianco leggermente cotto. Meno cose si presentano all’animale nei primi mesi e meno ne vorrà da adulto. Si può tranquillamente congelare tutto senza avere perdite in taurina a patto che si scongeli in frigorifero.Il visone è un ipercarnivoro e per giunta selvatico, pertanto l’alimentazione più adeguata è sicuramente quella naturale. Quindi, a patto che non si diano prede intere (in percentuale 60% pesce e 40% carni bianche), se si vuole ricomporre un’ipotetica preda, il 10% circa del suo peso corporeo va così ripartito:
55% ossa crude polpose e cartilagini
25% polpa
15% organi/frattaglie
5% trippa verde (non lavata oppure stomaci delle prede, che contengono vegetali parzialmente digeriti)
La questione del comportamento è decisamente soggettiva. Il visone è un animale schivo e che mal si adatta alla vita in casa. Sarebbe perciò triste ed egoista volerlo prendere per un capriccio senza poter soddisfare i suoi bisogni.
Con questa prima cucciolata in particolar modo, ci siamo resi conto che la gente preparata, con le competenze e le conoscenze per poter adeguatamente possedere un visone è davvero poca. Proprio per questo motivo  i nostri cuccioli sono andati in mano solo a veterinari esperti in esotici o a gente con pregressa esperienza con mustelidi o animali esotici e mordaci in particolare.
mirtilla
La prima differenza che ho notato tra i nuovi nati e i genitori è quella che i cuccioli si sono sentiti fin da subito a casa e nascendo in ambiente domestico non ci sono stati particolari problemi di socializzazione. Questi cuccioli, se paragonati ai cuccioli di furetto della stessa età si sono rivelati per giunta molto meno mordaci.
Il vero problema si presenta però durante la crescita e il periodo “adolescenziale”, durante il quale l’animale inizierà a mordere e avrà bisogno di una sola persona come punto di riferimento che si dovrà occupare di regolare il morso, di tranquillizzarlo e di farlo socializzare il più possibile con persone ed altri animali. La convivenza con altri animali domestici è possibile, anche se non sempre facile. Va inoltre tenuto conto che possono raggiungere anche i 6 kg di peso, quindi è sconsigliabile affiancarli a furetti troppo piccoli o animali che potrebbero essere considerati “prede”.
Anche in età adulta però, l’animale andrà sempre supervisionato, facendo particolare attenzione ai movimenti troppo veloci o agli atteggiamenti che potrebbero stimolarne l’aggressività. I visoni sono animali iperattivi ed ipercinetici, pertanto incontenibili e difficilmente gestibili quando sovraeccitati. E’ utile anche sapere che raggiungono con estrema facilità finestre e posti rialzati da terra e grazie a zampe muscolose ed artigli decisamente affilati, riescono addirittura ad arrampicarsi sui tronchi degli alberi.
10340132_558750187563668_2783278258648715707_n
Veniamo ora ai nostri visoni, analizzando il loro comportamento uno alla volta!
Rufus: meditativo, rancoroso, possessivo, egocentrico, ossessivo, permaloso. E’ un visone molto attaccato a me, mentre detesta qualsiasi altra forma di vita, anche se tollera i furetti sterilizzati e Mirtilla. Ha un atteggiamento ostile nei confronti di estranei e tende a caricare le persone per poi strattonarle a furia di morsi. Ha le sue manie di accumulo di giochi ed ogni gioco deve stare in un determinato posto, è molto propenso all’apprendimento e medita prima di fare qualsiasi spostamento. Ha imparato con facilità ad aprire le porte, a tirare la corda dei giochini che vibrano e sta imparando alcuni tricks che lo tengono attivo mentalmente.
Mirtilla: Una visoncina buonissima anche con gli estranei anche se dopo la cucciolata è molto più schiva e timorosa. Sta volentieri in braccio ma non è morbosa come Rufus. Non va troppo d’accordo con gli altri animali e se può cerca il modo per morderli.
Machete: E’ un visone estremamente intelligente e sebbene Andrea lo abbia preso in contemporanea con la mia Mirtilla, è assolutamente schivo e timoroso. Non si può prendere in braccio né toccare, ma esegue perfettamente comandi e percorsi di agility!
Mr. Kiwi: E’ un visone molto timido e pauroso nei confronti degli estranei. E’ forse il più agile e veloce tra tutti, riuscendo ad evadere con tutta tranquillità da recinti di quasi 2 m di altezza. Attualmente convive con un furetto sterilizzato.
kiwi
Dopo questo lungo discorso a cosa siamo giunti? Che il visone non è un animale facile, assolutamente sconsigliato a famiglie con bambini, a persone che sono fuori di casa per più di 4 ore al giorno, a chi vorrebbe tenerlo in gabbia anche solo per la notte o a chi non ha possibilità di costruire una piscinetta, tanto per fare qualche esempio.
E’ sicuramente un animale affascinante, regale e meraviglioso, ma vanno tenute in conto le sue esigenze e bisogna mettersi in testa che col furetto, sebbene siano entrambi mustelidi, non ha praticamente niente in comune!
Ringraziamo Elisa per questa importante testimonianza
By Un Furetto In Famiglia
Annunci

5 risposte a “I visoni da compagnia: è possibile tenerli in casa e farli convivere con i nostri animali domestici?

  1. Pingback: esperimento di pavlov cane yahoo | Italian Station·

  2. Pingback: cane per appartamento piccolo | Italian Station·

  3. devo dire che la sua descrizione sul visone e veramente utile ed chiara in ogni particolare complimenti per la sua professionalità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...